La fine di un’avventura

Con questo post, chiudo ufficialmente, seppure a malincuore, l’avventura di “Traduzioni e altre storie”.

Il blog rimarrà aperto, a disposizione di chiunque abbia bisogno delle risorse che contiene, ma non sarà più aggiornato.

Il motivo? L’avvio di un nuovo blog contenuto all’interno del nuovo sito che ho appena lanciato, e che parlerà di comunicazione più in generale. Spero che vorrete seguirmi e commentarmi anche in questo nuovo viaggio… vi aspetto!

http://chiarafoppapedretti.it

British VS. American English

Un ripassino non fa mai male!

Immagine

Le lingue del mondo

Qualche tempo fa, mi sono imbattuta in questo interessante articolo sulle strutture più profonde del linguaggio e sulla presenza di elementi in comune tra tutte le lingue.

Stamattina, invece, ho scoperto praticamente per caso questo sito, Omniglot, che sembra, in qualche modo, collegarsi al primo link, dato che presenta uno straordinario data-base di linguaggi naturali e artificiali tutti da scoprire e confrontare.

Da segnalare, in particolare, il Dothraki per tutti gli appassionati di Game of Thrones e l’alfabeto Sarati, solo un esempio dei moltissimi linguaggi creati dal grande linguista e scrittore fantasy J.R.R. Tolkien, autore del Signore degli Anelli e di tanti altri capolavori letterari.

Se siete interessati all’argomento, vi segnalo alcuni miei vecchi articoli che vi si ricollegano…

https://traduzioniealtrestorie.wordpress.com/2013/03/25/il-linguaggio-dei-cartoni-animati/
https://traduzioniealtrestorie.wordpress.com/2008/10/16/grammatica-e-cultura-quale-rapporto/
https://traduzioniealtrestorie.wordpress.com/2008/07/12/le-parole-piu-intraducibili-del-mondo/

…ma, soprattutto, questo bellissimo saggio su “Il vizio non troppo segreto di Tolkien.

Digressione

Le mie vacanze in pochi scatti

Immagine

Dinkelsbuhl, Germania

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Summer Breeze Open Air 2013

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Bazar delle Spezie, Istanbul

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Çai, il tipico tè turco

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Istanbul vista dal mare

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Alla Moschea Verde di Bursa, Turchia, bisogna sperare di ritrovare le scarpe all’uscita!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Le cascate di Antalya, Turchia, che si gettano direttamente in mare

La cosa più importante che ho imparato (a parte qualche parola di turco)? Mai smettere di essere curiosi e di imparare!

Buon settembre e buon nuovo inizio a tutti!

Buone vacanze!

Mi dispiace davvero tanto di non aver più aggiornato il mio blog ma, complice forse la stanchezza di questi ultimi giorni di lavoro, sono veramente senza ispirazione… Preferisco quindi lasciare questo breve messaggio per farvi sapere che “ci sono ancora” e augurarvi buone vacanze, per ritrovarci qui a settembre con energie rinnovate!

http://pinuptranslator.tumblr.com/

La curiosità del traduttore

Articolo interessante e azzeccato per una giornata in cui sto spaziando dal disturbo ossessivo compulsivo ai trattamenti superficiali, passando per l’abbigliamento sportivo!

Tra le righe

Il primissimo testo che tradussi durante la mia carriera universitaria, nell’ambito del primo corso di traduzione dallo spagnolo all’italiano, fu un articolo del traduttore spagnolo Xosé Castro Roig, “La curiosidad como aprendizaje”. Il titolo della mia versione italiana è  “La curiosità come apprendimento”.

La curiosità e il desiderio di imparare sono le caratteristiche che contraddistinguono l’uomo dalla bestia e che ci permettono di migliorarci costantemente ed espandere i nostri orizzonti. E per il traduttore, la curiosità è il pane quotidiano. D’altronde, chiunque sia appassionato di lingue non può che essere una persona curiosa, non può che essere alimentato dal desiderio di scoprire ed esplorare le diverse possibilità di una lingua nuova e, di conseguenza, le caratteristiche, le tradizioni e ogni aspetto relazionato a un paese e alla sua cultura.

Tuttavia, a differenza del semplice  studioso di lingue, il traduttore deve fare un passo ulteriore. Egli deve sapere un po’ di…

View original post 232 altre parole

Come imparare il finlandese e godersi di più la vita!

Lasciando perdere il titolo volutamente ironico… Negli ultimi giorni, mi sono imbattuta in due articoli molto interessanti, per quanto diversi, e ve li vorrei segnalare.

Il primo che vi presento è questo, e  parla del cosiddetto “work-life balance“, un argomento che avevo affrontato anch’ io non molto tempo fa. Lo fa, però, da una prospettiva totalmente nuova, che mi sento di poter abbracciare in pieno.

It is not work-life balance—it is all intertwined. It’s simply life.

Il secondo articolo, che trovate qui, parla invece di come la musica metal (che ormai avete capito essere una delle mie passioni) aiuti e incentivi persone da tutto il mondo a imparare le lingue scandinave, poco note e poco diffuse, ma estremamente affascinanti e musicali.

[They] channel a love for the metal genre into the pursuit of learning an obscure tongue.

Voci precedenti più vecchie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: