Dei traduttori automatici e della loro reale utilità

Com’è normale che sia per una traduttrice, non sono certo favorevole alle traduzioni automatiche, eseguite, cioè, da un computer, e non da una persona. Sempre che le si voglia considerare vere traduzioni: un programma, per quanto accuratamente ideato, non ha alcuna sensibilità verso la lingua, il senso delle frasi, il senso estetico; le espressioni non gli “suonano” bene o male; tantomeno è dotato di senso logico! Quelli che produce, quindi, non sono testi tradotti.

Sono elenchi di parole tradotte letteralmente che, però, non sempre sono inutili. Lo sono se qualcuno cerca un testo presentabile, qualsiasi sia lo scopo -personale o professionale. Tuttavia, non sempre una traduzione ha questo scopo (come ci insegna la skopostheorie di Reiss e Vermeer): si potrebbe semplicemente voler avere un’idea generale di ciò che dice un testo. E qui una traduzione automatica è sufficiente, oltre che economica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: