Fedeltà

Segnalo questa interessante discussione apparsa qualche giorno fa sul forum di ProZ:

To what degree should a translator be true to the source?

Si riflette, principalmente, sul dovere o meno di un traduttore di correggere degli errori lampanti presenti nel testo.

Prima di leggere questo thread, credevo di conoscere la risposta…anni e anni di studio mi hanno insegnato che:
– non c’è una strategia giusta e una sbagliata per tradurre un testo. Tutto dipende dallo scopo della traduzione in atto, come ci insegna l’affascinante (almeno per me) Skopostheorie di Reiss e Vermeer. Potrebbe servire una traduzione più o meno letterale, più o meno fedele alla sintassi, più o meno stilisticamente diversa, eccetera.
– un traduttore, qualunque sia la sua strategia, deve comunque mantenere una sua fedeltà al testo, e non modificarne il senso. Uno degli errori più comuni che si commettono quando si traduce è esplicitare troppo il testo rispetto all’originale, renderlo più chiaro di com’è. Questo è un dilemma soprattutto per gli interpreti: se lavorate per la polizia, e il sospettato di turno insulta il poliziotto, traducete pari pari l’insulto o lo “addolcite” un po’? Se non lo tradurreste così com’è, sbagliereste. Insomma, tutto quello che c’è scritto/viene detto va ripreso e tradotto, anche un errore.

Dopo aver letto quella discussione, però, mi è venuto qualche dubbio. Quanto meno, ho capito che non è tutto o bianco o nero, nemmeno in questo caso. Ci sono diverse situazioni, diverse sfumature, diverse strategie da applicare di caso in caso. E non è per niente facile capire in quale caso ci si ritrova al momento!

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. traduciendoyviviendo
    Ago 15, 2008 @ 16:50:41

    Interessante questa discussione. Dammi un paio di giorni di tempo e ti do un esempio di come mi sono comportata io in situazioni simili. La mia tesi si rivela una miniera d’oro di spunti di riflessione in merito! 😉 Grazie per avermi dato la possibilità di confrontarmi con qualcuno più “navigato” di me.

    Rispondi

  2. biblitra
    Ago 24, 2008 @ 10:08:30

    Scusa se rispondo solo ora, ma come sai ero in vacanza. Attendo con curiosità il seguito della tua risposta, si tratta di un argomento di cui mi piace molto discutere!
    E vai tranquilla che non sono mica ancora così “navigata” come pensi!!

    Rispondi

  3. traduciendoyviviendo
    Ago 24, 2008 @ 22:04:02

    Ma meglio tardi che mai! 😉 Io sono tuttora in vacanza, quindi ulteriori commenti sono rimandati a… venerdì o giù di lì 😉 A presto!

    Rispondi

  4. Trackback: Un black-out nell’uso della propria lingua? « Traduzioni e altre storie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: