Lezioni da un adattatore

Essendo questo il mio primo lavoro senza il “filtro” e la supervisione delle ragazze dell’agenzia dove ho svolto il mio stage l’anno scorso, è anche la prima volta che dialogo direttamente con l’adattatore. Ieri, il mio orgoglio è stato punto sul vivo, proprio da un’e-mail dell’adattatore in questione: mi ha parlato di come stava approfondendo le ricerche che avevo svolto. Al momento ci sono rimasta male (perché mi sto impegnando molto, in queste ricerche), ma poi ho capito che si tratta di una cosa positiva, poiché:

– vuol dire che ho a che fare con un professionista che fa bene il suo lavoro

– sto imparando qualcosa di più anche da lui.

E così, oggi, in un piccolo appartamento di Livigno dove trascorrerò quache giorno (finalmente al fresco!), mi butto a capofitto negli ultimi episodi della serie. Sono proprio curiosa di sapere come va a finire!

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. traduciendoyviviendo
    Ago 15, 2008 @ 10:21:54

    A parte il fatto che continuo a invidiarti ;P volevo ringraziarti per il commento e avvisarti del fatto che il nuovo indirizzo del blog è http://traduciendoyviviendo.wordpress.com . Ho dovuto trasferirlo perché non potevo pubblicare la traduzione del racconto, peraltro abbastanza lungo. Baciotto e buon lavoro

    Gloria

    Rispondi

  2. Fabiana
    Mag 26, 2009 @ 01:38:59

    Ciao,

    mi chiamo Fabiana Graziani e sono laureata in Traduttori e Interpreti. Sin da piccola ho sempre sognato di tradurre per il cinema ed ora che sono alla fine della mia carriera accademica non so dove mettere le mani… Ti scrivo appunto per avere qualche consiglio per sapere da che parte iniziare in tale settore, dato che negli anni passati mi sono proposta più volte come stagista in agenzie di doppiaggio ma non sono mai stata contattata da nessuno… 😦
    Spero con tutto il cuore tu mi possa dare qualche preziosa informazione a riguardo.
    Ti ringrazio anticipatamente

    Fabiana

    Rispondi

  3. biblitra
    Giu 03, 2009 @ 17:21:47

    Ciao,

    come dico a tutti coloro che mi pongono la tua domanda, io sono esattamente nelle vostre condizioni: sto muovendo i primi passi in questa professione, e raccolgo qui le mosse che sembrano funzionare meglio!

    Ora, per quanto riguarda il cinema: le agenzie di doppiaggio non traducono (penso) mai internamente, ma si appoggiano a traduttori o più facilmente ad agenzie di traduzioni. Quindi ri suggerirei di partire da lì: cerca in internet delle agenzie che sembrano lavorare in questo settore, magari iniziando dalla tua zona, visto che spesso chiedono che si vada a prendere il materiale direttamente nella loro sede, quando si tratta di film o serie TV.

    Nel frattempo, traduci come volontaria per qualche ente o sito, giusto per iniziare a ingranare… E, se ti possono interessare i miei suggerimenti, segui i link che trovi nella sezione delle FAQ.

    Fammi sapere e chiedi pure quando vuoi!
    Chiara

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: