Oggi tocca a me parlare della crisi

Oggi voglio parlare anch’io della crisi. Sì, la crisi finanziaria che tanto ci affligge e tanto ci fa discutere.

Come vivono la crisi, i traduttori?

Beh, a quanto pare, non se la passano così male: secondo il Reader’s Digest, la nostra sarebbe una delle 9 “recession-proof careers” (carriere a prova di recessione, letteralmente), rientrando tra gli “International Business” che, oltrepassando i confini nazionali sotto molti punti di vista, se la caveranno al meglio.

Certo, sono in molti ad essere titubanti. E qualcuno inzia a chiedersi se sia il caso di abbassare i propri prezzi: per fortuna, la risposta, piuttosto unanime, sembra essere “no” (anche il sondaggio presente sulla stessa pagina la dice lunga), anche dall’altra parte dell’Atlantico: leggete, per esempio, questo e questo post di Corinen McKay, o quanto ha sostenuto Jill Sommers.

Infine, ci sono i soliti pessimisti. O, forse, sono solo gli incompetenti che, peraltro, saranno gli stessi che abbasseranno le loro tariffe; ma anche quelli che, se tutto va bene, la crisi si porterà via: io sono tra gli ottimisti!

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. elisabetta bertiotti
    Dic 05, 2011 @ 15:26:42

    Giunti alla fine del 2011 trovo si sia toccato il moment di più rande crisi mai raggiunto, sono 10 anni che lavoro in quest settore e pur avendo ottime posizioni sul web e base clienti decennale le richieste sono basse e il ricevimento di CV da parte di traduttori diventato quasi ‘isterico’. Ci si chiede quindi non se abbassare i prezzi piuttosto come poter far ripartire una richiesta che non c’è più.

    Rispondi

  2. biblitra
    Dic 06, 2011 @ 11:43:20

    A me, invece, sembra sempre più evidente che le fluttuazioni nelle richieste ricevute da traduttori e agenzie siano estremamente diversificate a seconda dei periodi, le lingue, i settori di specializzazione e chissà quali altri fattori. Io, ad esempio, da settembre 2011 ho registrato una ripresa fortissima.
    Abbassare i prezzi e posizionarsi nelle fasce basse del mercato, comunque, non so quanto possa servire…
    In bocca al lupo!

    Chiara

    Rispondi

  3. Trackback: Alla faccia della crisi « Traduzioni e altre storie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: