Guest post: Il “traduttore lancia-libera” lavora online

Questo è il primo guest post che ospita il mio blog. Mi piacerebbe continuare questa bella iniziativa, perciò, se qualcuno vuole farsi avanti, lo faccia senz’altro! La parola, adesso, a Giovanna, che si occupa del blog “futuro freelance“…

Come molti lettori già sapranno, negli ultimi anni il numero di traduttori che lavorano come professionisti freelance internazionali è in costante aumento. La concorrenza è assai agguerrita e spesso per evitare che la pagina web del traduttore professionista venga persa nel mare del web, molti di loro scelgono di iscriversi a piattaforme di lavoro online, che possano fare da punto di incontro con le aziende.
La parola freelance suscita sempre una certa curiosità tra i non esperti del settore, sebbene il termine sia tutto tranne che nuovo. Ebbene sì, il termine fu coniato nel lontano 1820 dallo scrittore Walter Scott nel suo romanzo Ivanhoe per definire i soldati mercenari medievali la cui lancia era libera (free-lance), nel senso che questi avrebbero combattuto per chiunque avesse garantito loro una buona ricompensa. Certo è che conoscere l’etimologia del termine non è che proprio aiuti a capire chi è oggi il freelance. Per avere un’idea precisa di chi o cosa sia un freelance nel 2012 sarebbe il caso di chiedere a chi ha deciso di intraprendere questa professione.
Tornando alla vita da traduttore freelance, un aspetto da considerare prima di credere di potersi buttare a capofitto nella professione, è che non è esattamente tutto rose e fiori. Premesso che oltre ad una certa padronanza della lingua straniera è fondamentale conoscere a fondo la propria lingua madre, la vita del traduttore freelance può rivelarsi davvero impegnativa, ed ecco che non avere orari di ufficio non significa solo essere liberi e prendersela comoda ma anche dover essere disponibili a lavorare in ogni momento della giornata e molto spesso anche nel weekend. Nell’intraprendere questa professione bisogna tener conto dei momenti di magra, che di certo ci saranno, durante i quali bisognerà tenere duro, che probabilmente saranno seguiti da periodi intensissimi di lavoro. Comunque sia il traduttore freelance, che con determinazione persegue l’obiettivo del successo e della propria affermazione professionale, ha buone possibilità di godere di grandi soddisfazioni come il riconoscimento della professionalità e della competenza da parte dei clienti.
Fare il traduttore freelance non sarebbe possibile senza il supporto del web, che non solo rende possibile la comunicazione istantanea con clienti da tutto il mondo, ma mette a disposizione dei traduttori preziosi strumenti che spesso sono in grado di semplificare significativamente il suo lavoro.
Di certo la figura del traduttore freelance punta ad affermarsi sempre di più, portando un contributo non indifferente allo sviluppo dell’economia digitale.

Giovanna Avino, Web Writer Freelance di twago Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: