Questo è un argomento che mi ha sempre affascinato tanto, fin dai tempi della mia tesi magistrale…
Vedi anche:
Le parole più intraducibili del mondo e
Grammatica e cultura: quale rapporto?

A Smart Translator's Reunion

English: Two Khasi girls in traditional dress ...

I recently listened to a podcast on the BBC’s “From our Own Correspondent” programme (you can read the corresponding article here : BBC News – Meghalaya, India: Where women rule, and men are suffragettes or listen here) about a small north-eastern Indian state which operates under a  matrilineal system. Here men are the downtrodden gender and a men’s rights movement has been created. Interestingly the comment was made that the local Khasi language reflects this cultural, gender-based assumption:

“A tree is masculine, but when it is turned into wood, it becomes feminine,” says the president of the movement. “The same is true of many of the nouns in our language. When something becomes useful, its gender becomes female”.

Rather like in French “un arbre” for a tree but “une planche” for a plank of wood. I’d never really thought of things that way, in terms of usefulness. Don’t…

View original post 118 altre parole

Annunci

Il calcio e le differenze linguistiche

L’inglese negli slogan pubblicitari: il caso Euro 2012

Alla fine di questa settimana avranno inizio gli Europei di calcio. Forse non tutti sanno che il campionato Euro 2012, ospitato da Polonia e Ucraina, è stato preceduto anche da una polemica linguistica.

Il polverone è stato sollevato da questo slogan a sostegno della campagna governativa polacca rivolta ai visitatori stranieri:

Peccato che “Feel like at home” non significhi un bel niente in inglese, come testimoniato (se mai ce ne fosse bisogno) da questo sito e dalla discussione avviata sul Forum italiano di ProZ, dove diversi madrelingua inglesi hanno espresso il proprio parere.

I creatori della campagna si sarebbero giustificati sostenendo che il mondo della pubblicità fa da sempre ricorso a “licenze poetiche”, citando altri celebri slogan quali: “Real news. Real fast” (CNN), “Think different” (Apple), “I’m lovin’ it” (McDonald’s).

Io non credo che le due cose siano paragonabili, in quanto qui sembra proprio trattarsi di un errore non intenzionale. Ormai, comunque, il danno è fatto. E, inutile negarlo, ce ne dimenticheremo tutti al primo fischio d’inizio!

Rassegna stampa

Oggi vi propongo una breve rassegna stampa con alcune delle notizie più recenti dall’Italia e dal mondo legate, in qualche modo, all’ambito delle traduzioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: