L’inglese negli slogan pubblicitari: il caso Euro 2012

Alla fine di questa settimana avranno inizio gli Europei di calcio. Forse non tutti sanno che il campionato Euro 2012, ospitato da Polonia e Ucraina, è stato preceduto anche da una polemica linguistica.

Il polverone è stato sollevato da questo slogan a sostegno della campagna governativa polacca rivolta ai visitatori stranieri:

Peccato che “Feel like at home” non significhi un bel niente in inglese, come testimoniato (se mai ce ne fosse bisogno) da questo sito e dalla discussione avviata sul Forum italiano di ProZ, dove diversi madrelingua inglesi hanno espresso il proprio parere.

I creatori della campagna si sarebbero giustificati sostenendo che il mondo della pubblicità fa da sempre ricorso a “licenze poetiche”, citando altri celebri slogan quali: “Real news. Real fast” (CNN), “Think different” (Apple), “I’m lovin’ it” (McDonald’s).

Io non credo che le due cose siano paragonabili, in quanto qui sembra proprio trattarsi di un errore non intenzionale. Ormai, comunque, il danno è fatto. E, inutile negarlo, ce ne dimenticheremo tutti al primo fischio d’inizio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: