“Texts don’t translate themselves”: il traduttore invisibile

Il CEATL (Consiglio Europeo delle Associazioni di Traduttori Letterari), ha recentemente indetto un concorso molto interessante, chiedendo di realizzare dei video creativi ed efficaci che parlassero dei traduttori letterari, del loro lavoro e del loro ruolo, spesso dimenticati o, comunque, poco considerati.

Inizio oggi a proporvi il video che si è aggiudicato il primo posto grazie alla sua straordinaria efficacia comunicativa. Nei prossimi giorni, seguiranno altri lavori.

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: La traduzione letteraria è un duro lavoro, ma qualcuno deve pur farlo « Traduzioni e altre storie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: