Weigh every word when you are in the presence of a translator

Annunci

“Autonomi&Felici”: rispettare l’ambiente

Il rispetto dell’ambiente non è un concetto astratto, soprattutto se per “ambiente” intendiamo non (tanto) la Foresta Amazzonica, quanto il luogo dove viviamo e lavoriamo (che spesso, per noi freelance, è lo stesso: casa nostra). È un problema che tocca da vicino tutti noi e per il quale ciascuno, nel suo piccolo, può fare qualcosa.

http://edeaimage.blogspot.it/2012/12/eco-business-dieci-regole-per-un.html

Si tratta di una questione che ho approfondito sempre di più negli ultimi tempi, complice anche la ristrutturazione della casa dove mi sono appena trasferita. Sto imparando a vivere sprecando di meno (sull’argomento, e in particolare sul concetto di “eco cucina“, vi consiglio i libri di Lisa Casali) e sto cercando di capire come poter migliorare ancora.

Anche sul lavoro possiamo fare tanto, specialmente noi liberi professionisti, che abbiamo il controllo totale sul nostro ufficio e sui nostri processi di lavoro. Come accennato, il ritorno non è solo in termini etici o ambientali su larga scala, ma anche economico, il che non guasta mai!

Ad esempio, possiamo sfruttare il più possibile la luce naturale per illuminare gli ambienti e l’aria proveniente dall’esterno per rinfrescare; utilizzare apparecchiature a risparmio energetico; stampare solo i documenti indispensabili; ottimizzare gli spostamenti in automobile; leggere libri e riviste on-line… Qualcuno aggiunge anche “fare meno docce perché tanto rimaniamo a casa”, ma questo lo lascio al vostro personale giudizio! 🙂

Un paio di link per cercare ulteriori spunti:
http://babelechimica.blogspot.it/2012/07/lavorare-rispettando-lambiente.html
http://www.thedesigntrust.co.uk/top-tips-to-become-a-more-green-freelancer/
http://edeaimage.blogspot.it/2012/12/eco-business-dieci-regole-per-un.html

Un nuovo inizio

E finalmente, si torna al lavoro.

Il nuovo anno ha portato con sé una nuova vita: le ferie di Natale sono servite per il trasloco nella mia casa nuova, dove, finalmente, ha trovato posto anche uno studio tutto per me, che presto sarà arricchito da un nuovo PC.

Il 2013, insomma, inizia con rinnovato entusiasmo, nuove energie, nuovi progetti. Un business plan più aggressivo, ma più voglia anche di dedicarmi alla casa, al giardino e ai miei hobby. Desiderio di nuove sfide e di vecchie certezze.

L’anno vecchio ha portato con sé tante soddisfazioni, così tante che non c’è bisogno di stendere bilanci o di andare a rivedere i buoni propositi dell’anno precedente: ha superato ogni aspettativa, ed è stato tanto stancante quanto felice. Non resta, allora, che guardare con ottimismo l’anno che viene, consapevole delle tante novità che porterà con sé.

Che dire… Un buon nuovo inizio a tutti voi!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: