Come imparare il finlandese e godersi di più la vita!

Lasciando perdere il titolo volutamente ironico… Negli ultimi giorni, mi sono imbattuta in due articoli molto interessanti, per quanto diversi, e ve li vorrei segnalare.

Il primo che vi presento è questo, e  parla del cosiddetto “work-life balance“, un argomento che avevo affrontato anch’ io non molto tempo fa. Lo fa, però, da una prospettiva totalmente nuova, che mi sento di poter abbracciare in pieno.

It is not work-life balance—it is all intertwined. It’s simply life.

Il secondo articolo, che trovate qui, parla invece di come la musica metal (che ormai avete capito essere una delle mie passioni) aiuti e incentivi persone da tutto il mondo a imparare le lingue scandinave, poco note e poco diffuse, ma estremamente affascinanti e musicali.

[They] channel a love for the metal genre into the pursuit of learning an obscure tongue.

Il gatto bilingue

Quando uno dei miei alunni/colleghi/parenti/amici sosterrà per l’ennesima volta di non essere in grado di imparare una lingua straniera, non mancherò di mostrargli questa simpaticissima pubblicità:

How I learn languages – 16, per essere precisi

Imparare 16 idiomi oltre al proprio e sfruttarli tutti e 16 come lingue di lavoro nella propria professione di traduttore?

Possibile.

Questo, almeno, secondo l’incredibile esperienza di Kató Lomb, raccontata in un libro che trovate qui nella sua traduzione inglese: “Polyglot – How I learn languages”.

Ovviamente ora la mia voglia di imparare una nuova lingua aumenta esponenzialmente! In questi giorni sto prendendo in considerazione il polacco, dato che per lavoro ho iniziato ad avere rapporti con alcuni madrelingua… Sarà meglio che ci pensi ancora un po’ su, però! ^^

Chiedi e ti sarà dato

A tutti, almeno una volta nella vita, è capitato di farsi una domanda e non sapere a chi porla, o dove cercare una risposta.

Quando si traduce, capita anche pià spesso. Ecco perché, nonostante una certa riluttanza iniziale, ho provato a usare Yahoo! Answers.

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un sito che, previa iscrizione gratuita, permette di porre domande di tutti i generi, a cui tutta la community può rispondere. A propria volta, si risponde ai quesiti altrui, in modo da guadagnare punti per postare sempre più domande.

Ora, è vero che c’è un sacco di gente che pone domande molto sciocche e risponde con altrettante stupidate. Tuttavia, quelle stesse persone possono rivelarsi una preziosa fonte di informazione. OGNUNO di noi ha almeno un settore in cui è ferrato, di cui conosce i dettagli, i segreti e, anche se magari inconsciamente, la terminologia. Basta scegliere la categoria giusta in cui porre la domanda e saper scindere le risposte inutili da quelle interessanti. E, oltre a imparare qualcosa di nuovo, e a insegnare qualcos’altro, ci si ritrova un pezzettino di lavoro già fatto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: